Pneumatici invernali: informazioni utili

19/10/2015

Pneumatici invernali: informazioni utili

Come riconoscere un pneumatico invernale

  • sono quelli che riportano sul fianco l’indicazione M+S, M-S, M&S, MS
  • c’è l’obbligo di montarli almeno sulle ruote degli assi motori ma è raccomandata l’installazione su tutte le ruote
  • devono avere dimensioni uguali a quelle indicate nella carta di circolazione e codice di velocità (l’ultima lettera) almeno Q (basta che sia una tra Q, R, S, T, U, H, V, ZR,  W, Y)
  • sono sempre ammessi nel periodo dal 15 ottobre al 15 maggio
  • sono ammessi anche al di fuori del periodo solo se il codice di velocità è uguale o superiore a quello indicato nella carta di circolazione.

Quando vige l’obbligo?

Per uniformare il periodo in cui vige l’obbligo tra i vari enti proprietari della strada, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con la direttiva prot. 1580 del 16 gennaio 2013 sulla circolazione stradale in periodo invernale e in caso di emergenza neve,  ha definito il periodo di obbligo compreso tra il 15 novembre ed il 15 aprile, con possibilità per particolari casi di un’estensione temporale diversa su strade o tratti di esse in condizioni particolari (ad es. strade di montagna a quote particolarmente alte, dove la neve od il ghiaccio permangono sulla strada per un periodo di tempo superiore).
L’obbligo degli pneumatici invernali scatta dal 15 novembre al 15 aprile dell’anno successivo, ma il periodo può essere esteso per particolari strade.
Pneumatici invernali: informazioni utili

Come si riconosce un pneumatico invernale?

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con circolare prot. 335/M361 del 30 settembre 2004, definisce pneumatico invernale quello contrassegnato sul fianco dalla marcatura:
  • M+S
  • MS
  • M-S
  • M&S
dove M significa Mud (fango) e S significa Snow (neve).
Pneumatici invernali: informazioni utili
Assieme al contrassegno M+S solitamente i pneumatici invernali sono riconoscibili anche per la presenza (non obbligatoria) del “Three Peaks Mountain Snow Flake”, un simbolo che raffigura un fiocco di neve all’interno di una montagna a tre cime.
Può essere presente anche il simbolo del “fiocco di neve su una montagna a 3 punte”.

Quali pneumatici invernali può montare un veicolo?

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con circolare prot. 335/M361 del 30 settembre 2004,  ritiene possibile l’equipaggiamento dei veicoli con pneumatici invernali per una qualsiasi delle misure indicate sulla carta di circolazione, avendo cura di rispettare tutte le dimensioni indicate, compreso l’indice di carico ma escludendo l’indice di velocità.
 
Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con circolare n. 104/95 del 31 maggio 1995, ha indicato come “gli pneumatici idonei alla marcia su neve contraddistinti dalla marcatura M+S (oppure MS, M-S, ovvero M&S) montati su veicolo devono essere marcati con un simbolo della categoria di velocità non inferiore a “Q” (corrispondente a 160 km/h). In tal caso il conducente, come norma di comportamento, deve rispettare i limiti più restrittivi eventualmente imposti dalla velocità massima ammessa per lo pneumatico (prescritta da targhetta monitoria montata all’interno del veicolo e ben visibile al conducente) rispetto alla velocità massima del veicolo.

Si possono usare gli pneumatici invernali tutto l’anno o ci sono limitazioni?

Si possono utilizzare gli pneumatici invernali senza limitazioni di tempo (anche se di fatto durante la stagione calda è sconsigliato l’utilizzo per la rapida usura degli stessi oltre che per le minori prestazioni) SOLO SE lo pneumatico invernale reca tutti i parametri riportati nella carta di circolazione del veicolo, compreso l’indice di velocità (cioè oltre alle dimensioni medesime, l’indice di carico e il codice di velocità sono uguali o superiori a quelli indicati).

Sanzioni

E veniamo ad un argomento interessante, perchè tocca le tasche di noi italiani. Abbiamo visto finora le regole da seguire, ora conosciamo cosa si rischia se non le si osserva.
 
Circolazione in un tratto di strada ove vige l’obbligo di pneumatici invernali o mezzi antisdrucciolevoli (es. catene da neve) a bordo senza esserne munito:
84,00 € – violazione dell’articolo 6, commi 4, lettera e) e 14 (per le strade extraurbane) del C.d.S
41,00 € – violazione dell’articolo 7, commi 1 lettera a) e 14 (per le strade urbane) del C.d.S
Prosecuzione della marcia nonostante l’ordine verbalizzato ed impartito da personale addetto a servizio di polizia stradale di fermarsi (ad osservare specifiche cautele per il prosieguo della marcia):
84,00 € e 3 punti – violazione dell’art. 192, commi 3 e 6 del C.d.S.

Circolazione con pneumatici (invernali ma anche estivi) aventi indice di carico inferiore a quello riportato sulla carta di circolazione:
419,00 € e ritiro della carta di circolazione – violazione dell’art. 78, commi 3 e 4 del C.d.S.; il veicolo andrà sottoposto a successiva visita e prova presso l’Ufficio della Motorizzazione Civile (UMC) competente.
 
Circolazione con pneumatici invernali aventi codice di velocità inferiore a quello riportato sulla carta di circolazione (comunque non inferiore a “Q”), nel periodo compreso tra il 16 maggio ed il 14 ottobre:
419,00 € e ritiro della carta di circolazione – violazione dell’art. 78, commi 3 e 4 del C.d.S.; il veicolo andrà sottoposto a successiva visita e prova presso l’Ufficio della Motorizzazione Civile (UMC) competente.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner